In gita con l’UNESCO: un portale per professori e studenti

Un portale web sviluppato per docenti e studenti, che accompagna gli utenti alla scoperta dei Siti italiani patrimonio dell'USESCO

UNESCO Scuola gite
Vota questo post

Portale Scuola UNESCOI viaggi di istruzione sono visti dai ragazzi come una parentesi di svago e sosta dalle più noiose lezioni tra le mura del proprio istituto e i quotidiani oneri scolastici. Ogni formatore, però, sa che si tratta di esperienze che, gestite nel modo corretto, sono dei momenti cardine nella formazione degli studenti che hanno, in queste occasioni, la possibilità di conoscere nuove realtà, di misurarsi con esperienze di vita differenti, di visitare musei, città lontane.

Nel suo compito di identificare, proteggere, tutelare le bellezze culturali e naturalistiche in tutto il mondo, L’UNESCO si prefigge anche il compito di trasmettere questo immenso patrimonio alle generazioni future. E in Italia lo fa, tra le tante iniziative, con un progetto completamente dedicato alle scuole: “Patrimonio Mondiale nella Scuola”, un portale web sviluppato in due sezioni, una per i docenti e l’altra dedicata agli studenti, che “accompagna gli utenti alla scoperta dei Siti italiani*.

Il sito raccoglie proposte di approfondimento in ambito storico, culturale e naturalistico ma anche proposte didattiche e attività di formazione legate al tema del Patrimonio Mondiale attivate di volta in volta direttamente sul territorio dei Siti interessati. Si tratta di laboratori, visite guidate, percorsi educativi che hanno lo scopo di portare maggiore consapevolezza dell’importanza di un Sito Patrimonio Mondiale UNESCO, di sensibilizzare ai valori di tutela, salvaguardia e valorizzazione del Patrimonio.

Arte rupestre della Valle Camonica, i Trulli di Alberobello, le necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia oltre che proposte per il centro storico di Firenze, Napoli, Portovenere e le Cinque Terre… Per ora le proposte sono 29, sparse in tutta Italia. Per ognuna, nella sezione del sito “Proposte didattiche”, sono elencate le proposte didattiche e i contatti a cui fare riferimento per realizzare l’esperienza.
Scegliendo le iniziative di Patrimonio Mondiale nella Scuola gli studenti potranno, oltre che godere delle visite dei luoghi, conoscere l’UNESCO come organismo internazionale ed i suoi valori così come la scuola, incentivando le visite di istruzione nei Siti UNESCO italiani, potrà promuovere forme di turismo culturale-didattico per la fruizione intelligente e diversificata dei Beni Culturali, Storici e Naturali iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale; UNESCO, a sua volta, si pone come promotore delle reti locali orientate alla fruizione del Patrimonio Mondiale e agevolatore del turismo scolastico.

* Il portale stato ufficialmente presentato tramite conferenza stampa il 6 settembre a Roma presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Giulia Cattoni

Lavoro dal 2013 nell'ambito della comunicazione e del marketing. Mi sono appassionata e specializzata sui temi riguardanti il territorio, l'innovazione e l'educazione diventando professionista dell'uso del linguaggio e della creazione, gestione e organizzazione dei contenuti. Mi sono laureata in Comunicazione con una tesi sull'uso della lingua per l'infanzia, ho frequentato corsi sulla didattica emozionale e sulla robotica educativa. Trasversalmente, ho carpito la sensibilità dalla mamma insegnante e l’ho fatta mia lavorando con entusiasmo per sette anni come istruttrice di pallavolo nel settore giovanile comasco. Lavoro con orgoglio per Education Marketing Italia dal 2016 come autrice del blog e dal 2020 sono entrata a far del team che offre servizi e consulenza strategica per le scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Host Consulting srl - Via F.lli Recchi, 7 22100 Como - P.IVA 01434150197 | © 2022 | Privacy Policy - Cookies Policy
expand_less