Qual è il programma migliore per fare presentazioni efficaci a scuola?

In questo articolo vorremmo darti alcuni consigli per associare lo strumento corretto allo tuo scopo didattico o informativo.

5/5 - (12 votes)

(Articolo aggiornato in data: 07/06/2023)

 

Progettare e strutturare una buona comunicazione visiva può dare una marcia in più alle tue presentazioni anche a scuola.

Le slide possono essere grandi alleate sia dei professori, sia degli studenti, ma anche dei dirigenti scolastici. Potremmo infatti usarle per eventi come open day o seminari, oppure per lezioni in presenza o a distanza, come dispense di studio, per preparare compiti in classe, quiz o verifiche da fare a casa, oppure come materiale informativo da consegnare ai genitori.

I dettagli da curare e le scelte da compiere per produrre slide efficaci sono molti e alcuni nodi devono essere sbrogliati ben prima di mettersi al lavoro (qui la nostra guida per creare slide efficaci in 5 step).

Ma la prima domanda che probabilmente ti sarà venuta in mente è: qual è il software migliore per un utilizzo scolastico?

Non esiste una risposta universale: dipende dalle finalità della presentazione, dallo stile che vuoi trasmettere e anche dalla conoscenza pregressa che hai di queste piattaforme.

Esistono sul mercato tantissimi strumenti per creare delle buone slide, così tanti che il rischio è di non riuscire a capire quando conviene usare un determinato programma e quando un altro. In questo articolo vorremmo darti alcuni consigli per associare lo strumento corretto allo tuo scopo didattico o informativo.

 

Progettare presentazioni: strumenti creativi

Online sono presenti molti software che offrono numerose e valide soluzioni per aiutarci nella produzione di materiali esteticamente appaganti: possono essere usati per realizzare rapidamente progetti grafici di impatto fresco, giovane e professionale, oppure per prendere spunti creativi e stimolare la propria creatività.

UTILIZZO IDEALE: post per social network, locandine, flyer, poster, schede da compilare formali o informali.

 

Progettare presentazioni: strumenti per materiali coinvolgenti e animati

Questi strumenti hanno potenzialità molto diverse tra di loro ma si accomunano per la capacità di essere estremamente interattivi e coinvolgenti e,ovviamente, molto facili all’uso. Alcuni hanno comandi preimpostati che permettono di inserire link in gabbie grafiche preimpostate per rendere la consultazione di informazioni aggiuntive o materiali di approfondimento spontanea e immediata. Altri hanno dei modelli già costruiti per creare quiz vivaci e dinamici e addirittura veri e propri giochi che è possibile adattare alle proprie esigenze didattiche. Altri ancora permettono di costruire delle slide con effetti di animazione e transizione molto accurati da far sembrare una semplice presentazione un piccolo video o un’esperienza in una realtà immersiva.

UTILIZZO IDEALE: video-presentazioni come materiale di studio per lezioni asincrone, quiz, compiti a casa, materiali interattivi di supporto per lezioni sincrone.

 

Progettare presentazioni: strumenti classici

È diffusa la sensazione che i classici strumenti di progettazione grafica di slide siano antiquati e poco creativi. In realtà se si utilizzano questi programmi si parte dal presupposto che sia l’utente a creare in modo originale il proprio stile grafico, passaggio che presuppone specifiche competenze tra cui un maggior sforzo creativo iniziale.

Allo stesso modo però, con una buona inventiva e idee ben chiare sulla struttura dei contenuti, sarà possibile creare presentazioni adatte ad ogni contesto, formale o informale, interattivo o classico, che soddisfino sempre le proprie esigenze comunicative.

UTILIZZO IDEALE: documenti istituzionali e formali come Slide per Open Day, prezziari, comunicazioni formali ai genitori; riassunti e dispense di studio con grande presenza di testo, lavori di gruppo.

 

Il nostro suggerimento

Consigliamo di sperimentare gli strumenti e le piattaforme a disposizione sul web perché offrono spesso anche gratuitamente soluzioni “semi-lavorate” molto personalizzabili e efficaci che permettono in poco tempo di creare materiali digitali di altissima qualità e impatto. Inoltre, anche solo curiosare tra queste piattaforme permette di stimolare la creatività e allenare il “gusto estetico”. Ricordati comunque che anche imparare ad usare bene strumenti come questi richiede sempre un po’ di tempo.

Attenzione però a non affidarsi completamente ai programmi “creativi”: succede spesso che per riuscire a utilizzare un determinato layout o una particolare animazione siamo costretti a modificare in modo forzato o non preventivato quello che vogliamo comunicare.

Non basta l’estetica o l’intrattenimento fine a sé stesso a rendere una presentazione efficace. Al contrario: lo studio sul contenuto deve sempre essere messo al primo posto. È la presentazione che deve adattarsi a quello che voglio dire, nel modo strategico in cui lo voglio dire, e non viceversa.

 

Presentazione per la scuola: dalla teoria alla pratica

Hai scelto quale strumento fa per te? Allora adesso bisogna passare alla pratica!
Ti consiglio due video tutorial che abbiamo creato apposta per voi:

 

Video tutorial: Migliora le slide per l’Open Day della scuola

In questo video affronteremo i principali ostacoli che una scuola si trova a dover affrontare durante la realizzazione delle slide:

  • Quanto tempo ci vuole a preparare delle slide efficaci
  • Come scegliere e filtrare gli argomenti
  • Come aver padronanza del tempo di un Open Day
  • Mantenere sempre alta l’attenzione: qualche trucco

 

Video tutorial: Creare slide professionali per gli Open Day delle scuole

Qui parliamo dell’importanza che ha curare l’aspetto delle slide:

  • L’intestazione delle slide
  • Come scegliere i colori giusti e come usarli correttamente
  • Come creare layout efficaci partendo da una slide bianca
  • Disegni, foto, icone: gli errori più gravi e più comuni da evitare

 

Il momento dell’esposizione: parlare in pubblico

Parlare di “pesentazione di un open day” racchiude tante cose collegate tra loro: le slide hanno un legame diretto sia con il discorso a cui si legano, ma anche con il modo in cui un oratore espone i contenuti. Se hai capito che le slide richiedo tempo e impegno, sarai consapevole di quanto sia importante padroneggiare anche la fase successiva, quella dell’esposizione della tua presentazione. Prova ad immaginare: tutte le persone interessate sono lì, pronte ad ascoltare il relatore (che sia tu o un’altra persona) che sta per parlare: ecco, quel momento è cruciale! Le vostre slide sono impeccabili ma… Avete fatto un po’ di prove di Public Speaking? Abbiamo raccolto per te un po’ di consigli nati dalla nostra esperienza con le scuole!

Leggi l’articolo: Public Speaking e open day: consigli per migliorare

 

Vuoi far parte della nostra community e rimandere aggiornato sugli argomenti di cui parliamo e che ci interessano? Iscriviti alla nostra newsletter e non te ne pentirai! Ci vediamo lì!

Non perderti le ultime novità dal mondo Education!

Iscriviti alla nostra newsletter

Giulia Cattoni

Faccio quello che faccio da sempre: scrivo. Uso la scrittura per dare forma a pensieri e idee. Da piccola consumavo pagine e pagine per descrivere le mie avventure quotidiane sul diario, oggi uso il linguaggio per creare testi efficaci, contenuti digitali, e organizzarne la gestione. Mi piace trovare le parole giuste, mettere ordine ai testi e renderli chiari, e creare contenuti accessibili, piacevoli e utili. Faccio parte del team di Education Marketing Italia dal 2016: ho iniziato come autrice del blog e negli anni ho ampliato i miei ruoli. Oltre alla produzione e gestione dei nostri contenuti, affianco i miei colleghi nella gestione degli open day e nelle attività di design thinking. Dal 2023 mi occupo in prima linea della cura del nostro brand: dalle mie mani passano piani editoriali, articoli, post, newsletter, webinar e la strategia che li tiene insieme. Mi sono laureata in Comunicazione con una tesi sull'uso della lingua per l'infanzia, ho frequentato corsi sulla didattica emozionale e sulla robotica educativa. Sono stata istruttrice di pallavolo nel settore giovanile comasco.

Host Consulting srl - Via F.lli Recchi, 7 22100 Como - P.IVA 01434150197 | © 2024 | Privacy Policy - Cookies Policy
expand_less