Pagine universitarie di linkedin: le nuove features

Le nuove features delle pagine universitarie hanno l’obiettivo di facilitare la scelta dello studente rispetto alla propria carriera scolastica e lavorativa

Vota questo post

Le pagine universitarie di LinkedIn sono in continua evoluzione, su questo blog abbiamo scritto nel 2013 il primo articolo sulle pagine universitarie e le possibili implicazioni future di quello che allora era quasi un beta test; le novità che linkedin presenta nel 2015 sono esattamente il compimento di quelle implicazioni che avevamo previsto.

Le nuove features delle pagine universitarie abbracciano in modo organico ed intelligente tutti gli attori in campo e tutti i percorsi che essi possono intraprendere e hanno l’obiettivo di facilitare la scelta dello studente rispetto alla propria carriera scolastica e lavorativa futura.

Motore di tutto questo è la pagina youniversity (“la tua università” in italiano ndr) dove troviamo una scheda per ogni attore: tu, potenziali studenti, studenti, ex studenti, università, dipendenti.

Questi 6 soggetti si intersecano nelle 4 aree riportate sotto: classifiche dell’università, ricerca di università, ricerca campi di studi, scheda decisioni; vediamole nel dettaglio:

  • linkedin0-300x146Scheda delle decisioni (decision board) ha una spiccata vocazione social, grazie ad essa lo studente può creare delle schede in cui inserire idee, spunti e possibilità da vagliare da poter condividere con i propri contatti o con tutta la rete di linkedin per avere consigli ed opinioni sul percorso di studi che vorrebbe intraprendere.
  • linkedin8-300x148Ricerca campi di studi è un vero e proprio motore di ricerca nel quale possiamo inserire il settore che ci interessa e vedere tutte le statistiche relative ai profili che lavorano in quel settore; si può così vedere i loro profili e selezionarli in base a dove lavorano, che ruolo hanno, dove si sono formati, dove vivono e i nostri collegamenti con loro.
  • linkedin6-300x147Classifiche dell’università è una feature ancora limitata territorialmente a Stati Uniti, Canada e UK e permette di vedere quali sono le università che hanno laureato i professionisti più richiesti in un determinato settore.

 

Un’analisi a parte va dedicata all’ultima feature: la ricerca di università, che in realtà è lo strumento principale di tutto il servizio e si capisce bene dall’eloquenza del testo presente nell’header della pagina: “Pincopallo, troviamo l’università che fa per te! Dicci cosa vuoi fare e ti mostreremo le università che hanno avviato più studenti verso quella carriera.”

 

 

Anche qui troviamo un motore di ricerca che permette di fare una selezione in base a diverse variabili: cosa vuoi studiare, dove vuoi lavorare, dove vuoi vivere, cosa vuoi fare; selezionando una o più proposte (visualizzate con criterio decrescente in base al numero di profili che rientrano nella categoria) linkedin restituisce come risultati tutte le possibili università che soddisfano le caratteristiche richieste, ovviamente per far parte di queste università bisogna avere una pagina universitaria di linkedin.

 

linkedin1

 

Quali sono le implicazioni di tutto questo rispetto al marketing?

Tanto per cominciare nel 2015 linkedin ha raggiunto i 300 milioni di utenti e l’Italia è l’ottavo Paese per numero di utenti al mondo: questo significa che non essere presenti con la propria pagina universitaria su linkedin è un lusso che non ci si può più permettere. Se ancora non avete una pagina universitaria seguite la nostra semplice guida e createvene una, assolutamente.

Ma avere una pagina non è sufficiente, come vi abbiamo appena illustrato, il servizio offerto da linkedin con youniversity è sostanzialmente un grande motore di ricerca, e questo motore di ricerca lo alimentano i vostri studenti e soprattutto i vostri ex studenti.

È importantissimo coinvolgere tutti coloro che studiano o hanno studiato da voi e fare in modo che aprano un profilo linkedin, che si colleghino alla vostra pagina e che inseriscano nel loro profilo che hanno studiato nella vostra scuola oppure che ci lavorano tutt’ora.

Per fare questo linkedin ha implementato un piccolo strumento che vi può facilitare il compito, seguendo questo link potrete creare un tasto costumizzato da inserire nelle vostre comunicazioni via email o un link da condividere che permette ai vostri ex studenti di inserire automaticamente il proprio titolo di studi e il collegamento alla vostra pagina universitaria solamente con un click.

Insomma, le pagine univeristarie di linkedin sono e saranno sempre di più uno strumento fondamentale per tutti coloro che si occupano di education marketing e non potremo più farne a meno.

linkedin2-1024x505

Edoardo Bianchi

Consulente Senior e fondatore di Education Marketing Italia. Quando lavoro con le persone mi occupo di Design Thinking, UX e progettazione strategica. Quando siamo io e lo schermo mi occupo di UX Design, content e copywriting.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Host Consulting srl - Via F.lli Recchi, 7 22100 Como - P.IVA 01434150197 | © 2022 | Privacy Policy - Cookies Policy
expand_less