Blog scolastico: 7 domande che dovete farvi prima di aprirlo

Più traffico di utenti sul sito/blog, autorevolezza, freschezza, vicinanza con gli utenti ecc..I vantaggi però vanno soppesati paragonandoli agli sforzi che dovremo mettere in campo

5/5 - (1 vote)

Il re dei contenuti, mai passato di moda, è il blog. Inserire nel vostro sito scolastico un blog può portarvi grandi vantaggi e allo stesso tempo richiede molto impegno.

 

 

Per valutare se inserire o meno un blog all’interno del vostro sito vi consigliamo di porvi alcune domande:

  • che tipo di contenuti vogliamo inserire nel blog?
  • a chi sono rivolti questi contenuti?
  • quali risorse interne abbiamo da dedicare al progetto?
  • chi scriverà sul blog?
  • quanti articoli saremo in grado di produrre e pubblicare in un mese?
  • chi deciderà gli argomenti da trattare?
  • tecnicamente chi si occuperà della pubblicazione?

 

Qualunque sia il livello di istruzione di cui si occupa il vostro istituto, dall’asilo all’università, passando per i corsi di formazione, ci sono moltissimi argomenti di cui potete parlare in un blog scolastico: dalla vita della scuola alla didattica, dalle questioni tecniche all’attualità, dalla cultura alla scienza.

Avere tanti argomenti di cui parlare però non vuol dire che avviare un blog scolastico sia la cosa migliore da fare per tutti. La domanda principale che bisogna porsi è: perché vogliamo aprire un blog?

 

Possiamo portare avanti diverse azioni e strategie editoriali attraverso un blog: presentarci come una realtà attiva, mettere in mostra i nostri migliori docenti o studenti, far comprendere in modo più coinvolgente la vita della scuola, diventare un punto di riferimento nel web per un determinato argomento, dare evidenza a progetti didattici e culturali ecc.. Queste azioni portano ai vantaggi di cui accennavamo sopra: più traffico di utenti sul sito/blog, autorevolezza, freschezza, vicinanza con gli utenti ecc..

I vantaggi però vanno soppesati paragonandoli agli sforzi che dovremo mettere in campo per: creare e gestire il gruppo di redazione, strutturare una strategia e un piano editoriale, produrre materiale di qualità e revisionarlo, gestire la pubblicazione degli articoli, gestire i feedback del web, analizzare i risultati.

 

Inoltre è bene non sottovalutare il fatto che aprendosi all’esterno con un progetto editoriale ci si espone a critiche, discussioni, polemiche e attacchi ai quali dovrete saper far fronte.

 

Edoardo Bianchi

Consulente Senior e fondatore di Education Marketing Italia. Quando lavoro con le persone mi occupo di Design Thinking, UX e progettazione strategica. Quando siamo io e lo schermo mi occupo di UX Design, content e copywriting.

Host Consulting srl - Via F.lli Recchi, 7 22100 Como - P.IVA 01434150197 | © 2022 | Privacy Policy - Cookies Policy
expand_less