Open Day Online: 12 suggerimenti per prepararsi alla diretta streaming

Una guida operativa per prepararti alle dirette in streaming dell'open day della tua scuola: 12 consigli che ti assicureranno un risultato professionale

5/5 - (9 votes)

Continuiamo a parlare di open day online.
In questa serie di articoli dedicati agli open day in streaming abbiamo affrontato diversi argomenti:

  1. Quali format e quali domande farsi?
  2. Live o no, come interagire con i partecipanti?
  3. Quali sono le migliori piattaforme da utilizzare?

In questo quarto articolo vogliamo darvi una piccola guida frutto dell’esperienza maturata in questi mesi di open day in diretta streaming. È un vademecum operativo che vi sarà molto utile per prepararvi alle dirette con il vostro team, quindi vi consigliamo di condividerla anche con loro.

 

È una lista di 12 punti da avere sottomano prima di ogni evento, come tutte le cose nuove e in evoluzione non è una lista definitiva, potrebbero in futuro aggiungersi nuovi punti dettati dall’esperienza. A questo proposito, se volete suggerirci dei punti da aggiungere alla lista segnalatecelo nei commenti, siete i benvenuti!

Ecco i 12 suggerimenti per prepararsi alla diretta streaming del tuo open day online!

 

  1. Usa un cavo per collegarti a internet

La connessione ad internet deve essere stabile, perché in caso contrario capita che l’audio vada a scatti oppure che l’immagine sia di bassa qualità, compromettendo la fruibilità dell’evento per i partecipanti. Per avere una connessione stabile la cosa migliore è utilizzare un cavo (ad esempio il cavo Ethernet) che colleghi direttamente il tuo computer al router o al modem. In caso tu non possa usare un cavo ma abbia esclusivamente la possibilità di connetterti in modalità wireless, assicurati di aver disattivato tutte le possibili fonti di occupazione della banda (ad es. backup automatici, altri computer connessi al Wi-Fi, download vari in corso, ecc). Questo vale sia per te, che per tutte le altre persone che sono connesse alla tua stessa rete Wi-Fi.

 

  1. Tieni attaccato il tuo dispositivo all’alimentatore

Per evitare brutte sorprese, tieni collegato il tuo portatile alla corrente elettrica. In caso tu non possa farlo per scomodità o altri problemi, assicurati che sia carico al massimo! Sembra una banalità, ma ti assicuro che è capitato di vedere relatori che durante una diretta si affrettavano a connettere il proprio dispositivo ad una presa di corrente perché avevano esaurito la batteria.

 

  1. Imposta il telefono sulla modalità silenzioso

C’è sempre qualcuno durante un evento a cui suona il telefono, o si dimentica di disattivare qualche notifica, vero? E non vorrai di certo essere tu quel qualcuno! Bene, per evitare che imprevisti di questo tipo disturbino i partecipanti e ti distraggano da quello che stai facendo, metti il telefono in modalità aereo o silenzioso.

 

  1. Disattiva le notifiche del computer

Durante una diretta in streaming spesso si sente il suono delle notifiche che si attivano sul proprio computer (ad esempio email che arrivano, messaggi su Skype, Whatsapp Web e così via..). Come per il punto 3 è sempre meglio evitare che durante la live le notifiche del tuo dispositivo interferiscano con il tuo segnale audio quindi..ricordati di disattivarle per la durata dello streaming.

 

  1. Tieni vicino a te delle cuffie con microfono incorporato

L’audio in uno streaming è importantissimo. Se la qualità del segnale audio che avevi ipotizzato inizialmente non dovesse andare bene (ad esempio se si utilizza il microfono integrato di un computer portatile, è probabile che l’audio non sia sempre ottimale) devi avere un piano B. Tieni di fianco a te delle cuffie come quelle che si usano con lo smartphone, se il tuo microfono ha dei problemi ti connetti con quelle e la qualità del tuo segnale audio è sana e salva.

 

  1. Posizionati esattamente di fronte alla webcam

Quante volte abbiamo assistito a webinar o open day in cui il relatore era ripreso dal basso verso l’alto? Oppure inquadrature dove il relatore non guardava la webcam ma qualcosa di fianco a lui (verosimilmente un monitor in cui erano presenti slide o altro..)? Ricordati sempre di essere al centro dell’inquadratura e posiziona la webcam ad un’altezza che sia tra il naso e gli occhi, in modo da avere una ripresa del tuo viso ottimale! Se usi un portatile e la webcam rimane troppo bassa, puoi mettere dei libri sotto il computer per alzarlo.

 

  1. Uniforma l’inquadratura di tutti i relatori

Spesso durante un open day in streaming è previsto il collegamento di due o più persone in live contemporaneamente. In questo caso, assicurati che le inquadrature siano tutte alla stessa distanza. Per capirlo, fai caso alla dimensione dei vostri visi e all’altezza delle spalle: deve essere simile. Così facendo, lo spettatore vedrà due persone della medesima dimensione e l’immagine complessiva risulterà più armoniosa.

 

  1. Accendi una luce di fronte a te

Dai molta importanza alle luci! Non è mai una bella esperienza partecipare ad un open day online in cui il relatore è in ombra. Per questo, è utile tenere accesi dei punti luce davanti a te per illuminarti frontalmente e non rischiare di avere un lato del volto in ombra. Ricordati anche dell’orario in cui sarà prevista la live, la luce naturale potrebbe giocarti dei brutti scherzi se la “prova luci” generale l’hai fatta in un orario diverso.

 

  1. Scegli un luogo silenzioso

Ricordati sempre che il luogo da dove trasmetti “entra” in modo preponderante nella tua live, che tu lo voglia o no. Trova un luogo silenzioso in cui stare, dove non ci siano particolari rumori di fondo. Presta anche attenzione però al fatto che non sia una stanza troppo vuota in cui la tua voce rimbombi (causando un effetto “bunker”).

 

  1. Chiedi di non disturbarti

Ti è mai capitato di vedere dei collegamenti in TV o sul web in cui gli inviati durante la diretta venivano interrotti da persone che passavano dietro di loro? Lo stesso rischio potrebbe capitare a te! Avvisa tutti quelli che hai vicino: nessuno deve entrare nella stanza dove stai facendo lo streaming, un semplice cartello Non Disturbare fuori dalla porta può salvarti la diretta.

 

  1. Scegli uno sfondo professionale

Assicurati che il tuo sfondo sia professionale. Lo sfondo parla di te: se è curato, coerente e professionale, altrettanto verrà percepito di te. Niente fornelli o letti sullo sfondo. Una libreria va benissimo, oppure posizionati davanti ad un muro tinta unita: andrà più che bene. In caso tu abbia la possibilità di fare il collegamento direttamente dall’interno della scuola, fallo. Il tuo sfondo ed in generale il contesto che emergerà dal tuo frame sarà più coerente e genuino.

 

  1. Tieni dell’acqua a portata di mano

A volte non ci si pensa, ma mentre si parla la gola potrebbe seccarsi, oppure potrebbe essere la tensione del momento a giocarti questo scherzo. Tieni sempre un bicchiere d’acqua vicino a te, potresti averne bisogno!

 

Come detto inizialmente, questi sono solo alcuni dei suggerimenti che è sempre utile tenere presente quando ci si appresta a trasmettere in streaming. Sicuramente ce ne saranno altri da aggiungere… hai qualche idea? Scrivila nei commenti!

Nel prossimo articolo sugli open day in streaming parleremo di strategia, in particolare di come restare in contatto con i partecipanti.

A presto!

Host Consulting srl - Via F.lli Recchi, 7 22100 Como - P.IVA 01434150197 | © 2022 | Privacy Policy - Cookies Policy
expand_less